Foresting , The Blockchain’s Social Network

Quando parliamo di Social Network , come dice la parola stessa , intendiamo un servizio di rete sociale , offerto tramite una piattaforma informatica , via Web Application o tramite applicazioni dedicate per Tablet e Smartphone , in pratica questo tipo di piattaforme informatiche , consentono agli utenti di creare un profilo , gestire le proprie amicizie , di stabilirne delle nuove , e anche di consolidare i rapporti.

Le reti sociali , nascono per creare relazioni sociali e aumentare il tasso di iterazione sociale fra le persone , utilizzando i mezzi informatici , infatti l’idea del Social Network nasce già agli esordi di Internet , nei centri di ricerca e nelle università , tuttavia solo nel lontano 1997 siamo arrivati a vedere il primo Social Network , grazie all’Amercano Ellison , che lancia SixDegrees.com.

Alla nascita SixDegrees.com , riscosse un discreto successo , tuttavia solo nel 2003 , vediamo l’ascesa di questo tipo di piattaforme , con Friendster in primis , alla quale dobbiamo anche il conio del termine Social Network, per poi vedere siti come , LinkedIn , Orkut  di Google e Kidzbop , a livello globale  , invece  in Italia , in quegli anni hanno riscosso molto successo SuperEva e MSN di Microsoft.

Poi , come ben sappiamo negli Stati Uniti , nasce Facebook ,  la piattaforma di Mark Zuckerberg , che in poco tempo vede la sua ascesa e l’egemonia sul mercato e come bene sapete ad oggi Facebook è il più importante Social Network a livello mondale.

Tuttavia , ad oggi , con l’ascesa delle crypto-valute ,e della tecnologia informatica BlockChain , che è uno dei termini più discussi e accessi della rete ,  abbiamo avuto occasione di vedere quanto possa essere potente l’ascesa di questa tecnologia nel rimodellare aziende , le istituzioni finanziarie , e nel cambiare  anche le abitudini delle persone , che sempre più si avvicinano al mondo della crypto-economia , e sono sempre più disposte a investire in questo mercato in costante crescita , e che offre sempre più opportunità per tutti , pensate che BlockChain sta cambiando anche il concetto di Social Network , che si evolve grazie a queste tecnologie.

Infatti , oggi al riguardo voglio introdurvi l’ICO di Foresting , che è una piattaforma di rete sociale basata su BlockChain e le Crypto, ovvero un Social Network , che ricompensa gli utenti per in contenuti che condividono , nella propria crypto-valuta.

Grazie a Foresting , gli utenti potranno beneficiare di tutta la potenza e la trasparenza di un Social Newtwork basato su BlockChain e le crypto , che grazie a queste tecnologie  , verrà implementato e sarà possibile maggiore iterazione fra gli utenti e il Social Network ,nonché una reale Governance sul Social , da parte degli utenti.

Con Foresting , gli utenti avranno una maggiore partecipazione a tutto l’ecosistema sociale , gli stessi utenti saranno i veri proprietari della piattaforma, che consentirà un livello di comunicazione superiore , maggiore iterazione , maggior controllo , massima trasparenza , più privacy e un livello di controllo superiore sui propri dati , non solo , offriranno anche uno crypto-wallet collegato al proprio profilo sul loro Social.

In pratica ,Foresting avvalendosi della tecnologia informatica BlockChain e delle crypto , consentirà ai creatori di contenuti e a tutti coloro che contribuiscono a questo ecosistema sociale di essere premiati con la crypto di Foresting , tutto questo porterà ad una maggiore partecipazione degli utenti sulla loro piattaforma ed alzerà notevolmente il livello qualitativo dei contenuti sul loro Social.

WebsiteWhitepaperTwitterFacebookMedium YoutubeTelegramBitcoinTalk

Everest e la Digital Identity…

Il problema dell’identificazione certa di un soggetto , in ambito giuridico e commerciale , è un problema che nasce già nelle civiltà più antiche , tuttavia solo nel diciannovesimo secolo , grazie al colono e magistrato Inglese , Sir William James Herschel , si inizio ad utilizzare le impronte digitali per l’identificazione certa di un soggetto , infatti già a metà dell’800 , in qualità di assistente legale della Compagnia delle Indie Orientali , Sir William James Herschel inizio a far apporre le impronte digitali nei contratti stipulati con i commerciati Indiani.

Ad oggi, in un mondo che diventa sempre più informatizzato , in ambito delle tecnologie informatiche , una delle ultime frontiere è quella dell’identità digitale ,ricordo , che quando parliamo di identità digitale , in genere , intendiamo la digitalizzazione dell’identità reale , tramite gli strumenti informatici odierni , di fatto digitalizzare la propria identità consente di usufruire di una migliore iterazione sociale tra le persone e i sistemi informatici.

Il processo di identificazione di un soggetto avviene grazie al cosiddetto riconoscimento biometrico , ricordo che quando parliamo di riconoscimento biometrico , si intende un apparato informatico specializzato nella funzione di identificare un soggetto , tramite caratteristiche biologiche e comportamentali , avvalendosi di sensori elettronici.

L’identità digitale consentirebbe l’inclusione nel mondo finanziario ,anche alla parte di popolazione presente nei paesi in via di sviluppo , che non ha accesso ai servizi finanziari di base , quali  conti bancari e assicurazioni viste le difficoltà nell’identificazione legale della persona.

Infatti , oggi al riguardo voglio introdurvi l’ICO di Everest , che è una piattaforma decentralizzata , che integra Everchain , una soluzione per i pagamenti flessibile e altamente scalabile ,EverWallet , ovvero uno Wallet multi-valuta , e EverID , un sistema completo per l’identità biometrica.

In pratica , attraverso  la piattaforma di Everest gli utenti saranno in grado di verificare digitalmente la propria identità anche per i servizi pubblici , non solo questo consentirà agli utenti , tra le altre cose , di rivendicare i loro diritti socio-economici , attraverso l’utilizzo dell’identità digitale con EverID.

Everest,  può vantare di avere già un prototipo funzionante della propria futura piattaforma informatica  , e grazie all’uso di identità digitali , integrando uno Wallet digitale per la gestione dei documenti e dei dati biometrici ,si presenta come il primo protocollo che integra l’identità digitale  per le transazioni ,  accessibile a livello globale e privo di dispositivi con identità integrata.

Everest, sarà disponibile su scala globale e si avvarrà della crittografia per proteggere la privacy degli utenti , non solo , con Everest non sarà necessaria l’inclusione di un dispositivo mobile per la propria EverID.

Inoltre Everest avvalendosi di un team composto da veterani della sicurezza informatica , professionisti di Fintech  , di BlockChain e sistemi distributivi , si presenta con un piano di business ben chiaro e focalizzato ad arrivare all”inclusione finanziaria tra mercati emergenti e istituzioni finanziarie consolidate , grazie anche alla forte collaborazione con Istituzioni, società e organizzazioni governative , non solo , Everest sta instaurando importanti partnership, come quella con l’istituto bancario di Bretton Woods e le Nazioni Unite , che grazie a questa innovativa piattaforma potranno convalidare su larga scala e a basso costo , l’identità di un soggetto.

Tutto questo sarà possibile grazie al loro Utility Token , l’ ID che sarà necessario per accedere a tutti i servizi della loro piattaforma e per qualsiasi transazione all’interno del loro ecosistema  , inoltre la ricezione dei pagamenti sarà sempre gratuita , e per inviare i pagamenti sarà richiesto di tenere in stake , un numero predefinito di ID Token.

WebsiteWhitepaperTwitterYoutubeMediumTelegram RedditBitcoinTalk

Moviecoin , e la Rivoluzione Finanziaria di HollyWood

Hollywood , è il quartiere sovrastato dall’omonima Hollywood Sign ,  la scritta monumentale posta sul monte Lee , che sovrasta questo quartiere della metropoli di Los Angels , in California.

Hollywood è la patria del cinema statunitense , che vede la sua ascesa a partire dalla fine della Prima Guerra Mondiale , incalzato dalla potenza economica degli U.S.A. , infatti il cinema statunitense , è quello che più ha influenzato il mercato del cinema e ha messo le basi per il cinema dei giorni nostri ,infatti in quegli anni l’ascesa di Hollywood è dirompente , Hollywood si afferma a livello Internazionale , vedono la luce enormi studi cinematografici , si affermano le prime grandi Majors  e i primi grandi artisti del cinema americano.

Tutto questo avviene nonostante il periodo della Grande Depressione , segnato dal crollo delle borse di Wall Street , che ebbe conseguenze finanziarie a livello globale , tuttavia la gente non voleva vedere la crisi sul grande schermo , e infatti i film prodotti in quel periodo , sono film che evadono molto la realtà di quegli anni , in pratica vengono prodotti film , facendo finta che la crisi non esista.

Ebbene , da quegli anni siamo arrivati ad oggi , dove l’evoluzione tecnologica , ha portato forti cambiamenti nel mondo del cinema , nel particolare nel mondo della distribuzione cinematografica , che con l’avvento dei servizi interattivi , quali TV e Video on Demand , sta subendo forti cambiamenti.

Ricordo che questi servizi interattivi , quali TV e Video on Demand , sono tecnologie informatiche , e come bene sappiamo , stanno costringendo le grandi aziende a rivedere i propri piani di business per stare al passo con un mercato in costante evoluzione , non solo , ad oggi ,da un punto di vista finanziario , HollyWood , da accesso alla partecipazione finanziaria solo a una piccola Elite di investitori e addetti ai lavori,  limitando fortemente gli investimenti.

Infatti , oggi al riguardo voglio nuovamente introdurvi , l’ICO di MovieCoin, una piattaforma che introduce Fintech nell’industria dell’intrattenimento e del cinema , così da fornire servizi legati al mondo finanziario , tramite l’utilizzo delle più moderne tecnologie informatiche.

MovieCoin , è l’ ICO del famoso produttore e finanziatore cinematografico di successo ,  Christopher Woodrow  , ricordo nominato da Variety come uno dei “10 Producers To Watch” ,  che mira a rivoluzionare Hollywood , partendo dal mondo della finanza e del venturing , utilizzando MovieCoin per finanziare i suoi prossimi successi.

MovieCoin , vuol essere una istituzione del nuovo mondo finanziario di Hollywood e della produzione cinematografica , integrando perfettamente tutti servizi , da quelli finanziari fino ad arrivare alla produzione di contenuti , sviluppo tecnologico e licenze.

In sostanza , MovieCoin , mira a portare innovazione tecnologica e democraticità nel mondo finanziario di HollyWood , al fine di renderlo più trasparente e accessibile a tutti , avvalendosi della tecnologia informatica BlockChain, integrando gli Smart Contracts e introducendo il protocollo Proof-of-Asset (PoA) di BANKEX ,con un modello di Tokenomics , basato sulla propria crypto-valuta ,il MOV Token.

 ★ WebsiteWhitepaperTwitterFacebookMediumTelegramBitcoinTalk ★ ★LinkedinReddit

ENTRY The People’s Bank of Blockchain

Tra i vari attori di ogni sistema monetario , ci sono le banche , che ricoprono un ruolo fondamentale , infatti , se prendiamo un vocabolario e lo sfogliamo fino alla parola banca , troviamo che le principali funzioni che una banca deve svolgere all’interno di un sistema monetario , sono quella di di ricevere depositi , emanare prestiti e coniare moneta.

Già nel lontano 1500 a.c., si ha la certezza che civiltà antiche , quali i Babilonesi , svolgessero all’interno di edifici religiosi , attività finanziarie quali depositi e prestiti solo per una piccola “Elite” , della popolazione.

Tutto questo era svolto utilizzando “real asset” di metalli preziosi e beni che oggi sono definiti commodity , ovvero cereali e derrate alimentari , visto che all’epoca non vi era ancora alcuna forma di moneta.

Dovrà passare oltre un millennio , prima di arrivare a quelle istituzioni finanziarie che oggi definiamo banche ,  e ricordo con orgoglio che la nascita dei primi istituti bancari è una storia tutta Italiana , che avviene nel periodo del Rinascimento Italiano.

Ebbene si , è proprio in quegli anni che nascono le banche , la prima istituzione finanziaria che possiamo definire banca è il “Banco di San Giorgio” di Genova ,  che vede la sua luce nel lontani 1406,  non a caso , nasce a Genova che all’epoca era un fiorentissimo porto commerciale.

Ricordo , che in quegli anni le banche svolgevano funzione di deposito , prestito e cambiavalute , e poco dopo , in toscana i banchieri fiorentini , integrarono all’interno delle loro istituzioni finanziarie , nuovi strumenti finanziari , quali  le lettere di credito , gli assegni ,i buoni del tesoro e nella vicina Prato , un importante commerciante di nome Francesco Datini , introduce la “Cambiale”.

Voglio far notare , che Firenze , in quegli anni diventò una delle città più ricche e potenti del mondo , pensate che il Fiorino divenne la moneta di scambio preferita in tutta Europa.

Infatti , oggi al riguardo voglio introdurvi l’ICO di ENTRY, una piattaforma informatica per il mondo finanziario , basata su BlockChain e gli Smart Contracts , che si propone come un ecosistema completo del nuovo mondo finanziario , in pratica una banca che integra anche servizi per l’exchange di cyrpto-valute , e non solo.

I servizi di ENTRY sono focalizzati e incentrati per soddisfare le esigenze dei singoli individui , sia delle aziende , infatti , ENTRY vuol coniare un nuovo concetto di banca , dove le persone e le aziende sono messe al primo posto , ENTRY sarà la prima banca al mondo dove i clienti possono scegliere le tariffe e dove i profitti derivanti dai costi di transazioni vengono ridistribuiti democraticamente a tutti i correntisti.

ENTRY , offrirà le funzioni di banca , quali il conto deposito sia per aziende che per persone, fruibile  per valuta FIAT e crypto-valute , offrirà anche un applicazione per dispositivi mobili ,completa , da dove sarà accessibile tutto l’ecosistema finanziario di ENTRY , non solo tra i vari servizi finanziari che offrono ci sono anche prestiti , finanziamenti e assicurazioni.

 

ENTRY, integra anche un proprio exchange per crypto-valute , all’interno del proprio ecosistema finanziario , che avrà funzione sia di exchange centralizzato , che exchange P2P.

In sostanza , ENTRY, si presenta con un piano di business ben chiaro e focalizzato nel mettere al centro le esigenze di persone e aziende , offrendo una ecosistema finanziario unico , con un modello di Tokenomics basato sul loro Utility Token l’ ENTRY, che sarà il metodo di pagamento preferito all’interno della loro piattaforma , che darà diritto a iniziative commerciali e a sconti all’interno del loro ecosistema finanziario.

TokensaleWebsiteWhitepaperTwitterFacebookYoutubeMediumTelegram BitcoinTalk

QuantumPay , The Decentralized and Computerized Banker Engine

Blockchain e le crypto-valute , assieme all’estate sono uno dei temi più caldi della rete , pensate che il mercato della crypto-economia , lo scorso hanno ha raggiunto la storica soglia dei 650MLD  , pensate che nel 2009 , Bitcoin era poco più di un idea , e siamo arrivati ad oggi con “Mining Farm” , presenti in tutto il mondo e Bitcoin che ha raggiunto già da tempo la soglia dei 10.000 USD e con la piattaforma Ethereum ,che integra gli Smart Contracts , abbiamo visto il decollo delle ICO ,pensate che il valore di Ether , dal prezzo di ICO è salito di circa il 15.000%

Non solo , con il progresso tecnologico , siamo arrivati all’ascesa del CrowdFounding , oggi grazie alle ICO , gli imprenditori oggi possono proporre e sviluppare le proprie idee , facendole conoscere a livello globale , infatti , le ICO possiamo definirle ,un implementazione del CrowdFounding basata sulle crypto-valute.

L’ascesa delle crypto-valute , assieme a Blockchain , ha portato con se anche l’ascesa di Fintech , e la nascita di nuove istituzioni finanziarie che si occupano di finanza tramite le crypto-valute , e quando parliamo di FinTech  ,intendo l’introduzione e l’utilizzo delle più moderne tecnologie informatiche , nel mondo della finanza.

E infatti , oggi al riguardo voglio introdurvi l’ ICO di Quantum Pay , che si presenta come il primo Motore Bancario Computerizzato Decentralizzato , in pratica Quantum Pay serve da piattaforma informatica  per i servizi legati al nuovo mondo finanziario, quello della crypto-economia.

Quantum Pay , si presenta con un piano di business ben chiaro e incentrato nell’utilizzo delle crypto-valute , come via d’accesso a tutti gli strumenti del mondo finanziario , quali investimenti,  prestiti, finanziamenti e a tutte le attività bancarie e finanziarie , inserendo in questo mondo finanziario anche coloro che sono esclusi da mondo bancario tradizionale.

In sostanza , Quantum Pay sarà la prima piattaforma bancaria decentralizzata e computerizzata che mira a fornire servizi per il trasferimento di crypto-valuta , e servizi legati a questo nuovo mondo finanziario , utilizzando come metodo di pagamento principale il loro token , non solo Quantum Pay  sta instaurando partnership con aziende importanti a livello globale.

Con Quantum Pay, tramite il loro wallet i clienti avranno accesso a varie applicazioni che consentiranno di gestire vari pagamenti , come le bollette domestiche , ma non solo anche per una prenotazione alberghiera e la riscossione di un credito di gioco e shopping online tramite una rete di venditori affiliati che accettano pagamenti in crypto-valuta , non solo , anche per le aziende , sarà possibile pagare gli stipendi tramite una semplice applicazione.

 

Pensate , che saranno possibili transazioni tramite Quantum Pay , anche senza avere una connessione ad internet , ebbene si Quantum Pay funziona anche offline tramite SMS , con la soluzione  “Quantum Pay’s Intel SMS Operator”.

Il loro modello di Tokenomics si basa sul loro token ERC-20 , il Quantum Pay Token (QPA) , che sarà il metodo di pagamento preferito all’interno del loro ecosistema finanziario , che darà accesso a varie iniziative commerciali e sconti , inoltre , all’interno del loro ecosistema , sarà possibile anche utilizzare altre crypto-valute , tra le quali Ethereum e Bitcoin.

Website ★  Whitepaper ★ FacebookTwitterMedium ★ Telegram BitcoinTalk

BugLab and the “WhiteHats”

Assieme all’ascesa della crypto-economia  , che ricordo lo scorso anno ha raggiunto la storica soglia dei 650 MLD , con le crypto-valute abbiamo purtroppo avuto modo di vedere una significativo aumento dei reati informatici , basti penare ai siti di exchange , che sono nel mirino costante dei cosiddetti  Hacker BlackHats.

Infatti , già negli scorsi articoli , ho avuto modi da parlarvi di sicurezza informatica , che come bene sapete ricopre un ruolo di vitale importanza , nei piani di business di tutte le aziende , anche da un punto di vista economico , infatti le aziende spendono moltissimo in sicurezza informatica , visto l’importanza che ricopre , pensate al mondo delle crypto e di Blockchain , dove ancora di più , la sicurezza informatica è uno dei pensieri costanti di tutti gli interessati in materia ,infatti come già vi ho introdotto ,  gli Hacker , nel particolare i  BlackHats sono nel pensieri di tutti gli attori che ruotano attorno alla sicurezza informatica degli exchange.

Quando parliamo di Hacker , in genere si intende una persona che ha delle competenze informatiche , tali da poter violare sistemi di sicurezza informatica ,trovare falle e bug.

In genere possiamo dividere gli Hacker in due categorie , i BlackHats e gli WhiteHats , che come già sicuramente avete capito ,  questi categorie sono  i cappelli neri e i cappelli bianchi , i primi ricoprono il ruolo dei “cattivi” e i secondi quello dei “buoni” , l’uso di questo in questo senso della parola arriva dai Film del vecchio western.

I BlackHats , sono coloro che operano a fini illegali , e sono quelli che preoccupano le grandi aziende e non solo , i WhiteHats invece sono coloro che collaborano con le grandi aziende e le istituzioni , infatti , molte aziende organizzano dei concorsi a premi , dove uno WhiteHat , trovata la falla informatica in un sistema , dovrà comunicarla all’azienda e poi verrà ricompensato.

Tuttavia , non ci sono ancora piattaforme informatiche che consentono un buon livello di comunicazione , ne tanto meno diritti e tutele per entrambe le parti ,  infatti è proprio per questo che oggi voglio nuovamente introdurvi l’ICO di Buglab , che utilizzando tutta la potenza e la tecnologia della piattaforma Ethereum , offre una piattaforma che consente di eseguire test di penetrazione informatica per tutte le Digital Enterprise Solution.

Buglab  , offrirà una piattaforma che consentirà di collegare le aziende con una community di WhiteHats e esperti di sicurezza informatica in tutto il mondo , avvalendosi della BlockChain di Ethereum e gli Smart Contracts , così da poter offrire massima trasparenza e tutela degli interessi di entrambe le parti , non solo Buglab , vuol portare a essere accessibili i servizi per la sicurezza informatica  anche alla piccola e media impresa.

Buglab , si presenterà sul mercato con due tipi di programmi per la sicurezza informatica , il Contest , che collega le aziende in una rete globale di tester ed esperti di sicurezza informatica , che poi verranno premiati in base alle loro scoperte e il Vigilante Protocol” ,che fornisce una via per gli WhiteHats per condividere le proprie scoperte di vulnerabilità , bug e falle , non solo , Buglab collabora anche con i CERT a livello globale , al fine di verificare le informazioni e informare l’azienda o l’istituzione a rischio

Infine ,tutto questo come ho già avuto modo di dirvi nello scorso articolo , sarà alimentato dal loro Utility Token , il Buglab Token ( BGL) , che sarà necessario per tutte le transazioni all’interno dell’Ecosistema di Buglab.

WebsiteWhitepaperTwitterFacebookRedditTelegramBitcoinTalk